Grandori - CEDIDO Viterbo

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Grandori

Incontri e Mostre

6-30 settembre 2012
Don Alceste Grandori (Viterbo, 1880-1974). Un prete viterbese, un  catechista innovatore

Nel numero di "Biblioteca del ricordo" distribuita nelle edicole di tutt'Italia in data 6 settembre 2012 c'è una pubblicazione di un prete viterbese che è stato un antesignano delle nuove metodologie nel campo dell'istruzione religiosa dei bambini e degli adulti: don Alceste Grandori.
Le pubblicazione è "La vita di Gesù", un album di 88 pagine di testo e di  immagini (disegnate per l'occasione) che racconta la vita di Gesù ad un immaginario bambino che aveva sentito parlare di Gesù dalla propria madre e che attraverso il racconto che gli veniva presentato avrebbe imparato a conoscerlo a fondo e ad amarlo.
Il volume "La vita di Gesù" nella versione originale era stato pubblicato nel 1927 ed è parte di una serie di volumi dello stesso genere che don Alceste Grandori aveva pensato sia per la cultura religiosa degli adulti che per quella dei bambini. L'istruzione era fatta nelle parrocchie e nelle scuole di don Alceste e faceva uso anche di grandi cartelloni nei quali era rappresentata una scenetta stampata a colori che serviva agli insegnanti per illustrare un comandamento o un precetto della Chiesa (questa era la grande novità per quei tempi!).
La "Biblioteca del ricordo" è una collana che prevede uscite quindicinali di volumi scelti tra quelli più letti ed amati dalle generazioni passate vissute tra fine Ottocento e metà Novecento.

E' di grande importanza che una iniziativa editoriale di ampia diffusione abbia voluto inserire nel suo progetto questa pubblicazione di don Alceste Grandori. E per far conoscere ancora meglio questa produzione del benemerito prete viterbese, il Centro diocesano di documentazione per la storia e la cultura religiosa di Viterbo ha organizzato, presso la Sala delle conferenze del Centro stesso, a Palazzo papale, una esposizione dei  cartelloni usati da don Alceste per il suo catechismo.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu